Trapani-Scafati 89-88, Perdichizzi: "Metro arbitrale ondivago"

Il coach: "Ha condizionato la sfida al di là dei demeriti nostri e dei meriti degli avversari"

trapani scafati 89 88 perdichizzi metro arbitrale ondivago
Scafati.  

La 2B Control Trapani supera la Givova Scafati con il tentativo di JJ Frazier che, questa volta, trova solo il ferro. Finale di 89-88 ed ecco il commento di coach Giovanni Perdichizzi: "Innanzitutto i complimenti a Trapani. Hanno disputato una gara d'orgoglio, di grande energia. - ha affermato il tecnico del club dell'Agro nel post-gara - Trapani era in emergenza. Lo sapevamo che avrebbero messo la gara sull'agonismo. Nonostante questo, siamo riusciti a creare un parziale decisivo in diversi momenti della sfida. Eravamo avanti di 8 nel terzo periodo. Poi, il metro arbitrale, apparso ondivago per l’intera partita e che ha creato smarrimento tra gli atleti, ha sicuramente condizionato la sfida, al di là dei demeriti nostri e dei meriti di Trapani. Nel finale punto a punto, a decidere sono poi stati gli episodi, che hanno premiato Trapani. Nell’ultimo periodo siamo stati indecisi in alcune scelte difensive. Abbiamo concesso seconde opportunità e non abbiamo difeso con continuità su Corbett, lasciandolo troppe volte in isolamento, nella piena possibilità di attaccare i nostri lunghi. Abbiamo tanto da rivedere e da migliorare, al di là del metro arbitrale discontinuo tra la prima parte di gara e l’ultimo quarto".