Calaiò-Avellino, Ignoffo: «I forti li vorrei tutti, ma...»

Il tecnico dei lupi parla del possibile arrivo in Irpinia dell'Arciere. Frenata per Signorelli

calaio avellino ignoffo i forti li vorrei tutti ma
Salerno.  

Brusca frenata sulla Salerno-Avellino per le (possibili) operazioni in uscita della Salernitana. A raffreddare la pista che potrebbe portare Emanuele Calaiò in Irpinia è direttamente Giovanni Ignoffo, tecnico biancoverde che questo pomeriggio ha fatto il punto della situazione, commentando anche le voci di mercato che accosterebbero l’Arciere all’Avellino. «Guadagna 400-500 mila euro, è un attaccante forte, un caro ex compagno di squadra e amico, abbiamo un ottimo rapporto; quelli forti come Ibrahimovic li vorrei tutti, perché ti spostano gli equilibri. Ma non ci sono i margini per portarlo ad Avellino», le parole di Ignoffo che è stato avvistato all’Arechi sia in occasione del match di Coppa Italia con il Catanzaro che per il triangolare con Bari e Reggina. «Sì, è vero, sono andato all'Arechi a vedere il Catanzaro e l'altra volta il Bari e la Reggina in triangolare. Sono squadre che mi interessa visionare, per farmi un'idea quando li affronteremo e per non sfigurare».

Da registrare una brusca frenata anche per Franco Signorelli, proposto ai biancoverdi e pronto a trasferire all'ombra del Partenio: a determinarla una distanza rivelatesi considerevole, tra le parti, per ciò che concerne l'ingaggio. Nonostante il calciatore fosse disposto a ridursi lo stipendio, al momento l'intesa sembra essere ancora lontana.