Salernitana, Lotito e la serie A: la tifoseria si divide

Le parole del co-patron granata alimentano il dibattito tra i sostenitori del cavalluccio marino

salernitana lotito e la serie a la tifoseria si divide
Salerno.  

Rispetto alle scorse stagioni ha ridotto al massimo le uscite pubbliche nelle quali parla di Salernitana. Ma quando Claudio Lotito parla del cavalluccio marino e del tema multiproprietà, fa ancora un gran rumore. Le ultime dichiarazioni rilasciate ieri pomeriggio nel corso di un forum al Corriere dello Sport hanno innescato un dibattito serratissimo nella città d’Arechi. C’è da dire che, quasi mai, il proprietario di Lazio e Salernitana aveva parlato dell’obiettivo serie A senza utilizzare frasi fatte o giri di parole. Ed è per questo che le parole dette ieri da Lotito potrebbero avere un peso specifico davvero pesante nel futuro dei granata, rappresentando il prologo di quanto annunciato lo scorso 11 aprile con una nota a margine del faccia a faccia con gli ultras avvenuto a Villa San Sebastiano. In quella circostanza la proprietà ribadì di voler «voler perseguire per il prossimo campionato il raggiungimento del massimo obiettivo sportivo possibile ossia la promozione in massima serie». Volontà ribadita ieri pomeriggio da Claudio Lotito e che sarebbe collegata alla scelta di affidare la panchina a un tecnico esperto e vincente come Gian Piero Ventura.

Le parole del patron, però, come accaduto già in altre circostanze, hanno diviso in due la tifoseria. Lo conferma il sondaggio lanciato sulla pagina Facebook di Granatissimi e con il quale si chiedeva un pensiero sulle parole del co-patron granata. Da un lato c’è chi ha accolto favorevolmente le dichiarazioni di Lotito, ritenendo che l’imprenditore possa aver già pronto un piano B - che prevede la cessione del club - in caso di promozione in massima serie. Altri hanno sottolineato la solidità del club, ricordando le difficoltà vissute dal cavalluccio marino nel recente passato. Segnali di apertura e fiducia che si scontrano, però, con il pensiero di una fetta di tifoseria che ha accolto con scetticismo le parole di Lotito. «Fatti, non parole. Inutile illudersi», il diktat ribadito da più parti e che rappresenta il punto di vista di chi, probabilmente, non ha dimenticato ancora le delusioni vissute nel recente passato.