Salernitana, divorzio con i medici: i motivi dello strappo

Epifanio D’Arrigo è stato nominato nuovo medico sociale del club

salernitana divorzio con i medici i motivi dello strappo
Salerno.  

La Salernitana ha un nuovo responsabile sanitario. Si tratta del dottor Epifanio D’Arrigo, già medico sociale del Sorrento dove in passato ha collaborato con il team manager granata Sasà Avallone. D’Arrigo prende il posto del responsabile dell’area medica Andrea D’Alessandro e del medico sociale Italo Leo, entrambi sollevati dall’incarico in seguito al venir meno del vincolo fiduciario tra la società e i professionisti. Alla base della separazione, da quanto si apprende, ci sono state incomprensioni e diversità di vedute sull’applicazione del protocollo varato dal Comitato Tecnico Scientifico. D’Alessandro, infatti, avrebbe chiesto di poter sottoporre tutto il gruppo squadra a un doppio tampone. Ma le parti avrebbero avuto punti di vista differenti anche per quel che riguarda i test sierologici. Dubbi che D’Alessandro aveva manifestato anche nel corso di un’intervista concessa ad Ottochannel 696, nel corso della quale si era detto favorevole alla ripresa collettiva degli allenamenti, un po’ meno alla ripartenza della stagione agonistica per la quale si sarebbe dovuta valutare bene la situazione epidemiologica. Distanze diventate sempre più ampie e che hanno portato alla separazione, ufficializzata in data odierna.

Da domani mattina la responsabilità medica della Salernitana sarà in capo al dottor Epifanio D’Arrigo che parteciperà ai test effettuati su calciatori, staff tecnico, dirigenti e dipendenti. Il gruppo squadra comprende una cinquantina di persone che saranno sottoposte a tampone e test sierologico – effettuati dal personale di una struttura privata certificata - i cui risultati  saranno poi trasmessi alla Regione e al Ministero della Salute.