Salernitana, si riparte: tamponi e test al Mary Rosy

Iniziati i controlli medici in vista della ripresa dei campionati

Salerno.  

Sono arrivati alla spicciolata, indossando le mascherine e rispettando le norme anti-assembramento fissate per la ripresa dell'attività sportiva. Da questa mattina i cancelli del Mary Rosy hanno, ufficialmente, (ri)aperto alla Salernitana. La squadra granata, che lunedì riprenderà la preparazione, ha effettuato tamponi e test sierologici, controlli prescritti dal protocollo per tornare in campo. Nella struttura di Pontecagnano Faiano c'era anche Epifanio D'Arrigo, da ieri nuovo medico sociale del club, che ha coordinato le procedure. Già prima delle 9, orario fissato per l'inizio delle visite, i calciatori hanno varcato la soglia del Mary Rosy: tra i primi ad arrivare Jaroszynski e Capezzi, seguiti a ruota da Aya, Mantovani e Gondo. Poco dopo anche il direttore sportivo Angelo Fabiani è arrivato al Mary Rosy. E, via via, tutti gli altri, compresi massaggiatori, componenti dello staff tecnico, dirigenti e dipendenti. Terminate le visite - una ventina di minuti a testa per i controlli -, i calciatori hanno fatto rientro nelle proprie abitazioni. Adesso si attendono i risultati dei controlli. Poi da lunedì riprenderà ufficialmente la fase 2 della Salernitana.