Avellino, è già futuro: contatti con un dirigente navigato

Un direttore sportivo nel mirino della proprietà, ma Musa resterà al suo posto: ecco gli scenari

avellino e gia futuro contatti con un dirigente navigato
Avellino.  

Mentre l'Avellino è tornato al lavoro sul campo in un clima di grande entusiasmo, tra sorrisi, gol e spettacolo sotto la pioggia, in vista della gara casalinga in programma domenica, alle 15, contro il Bari, valida per la prima giornata della poule scudetto di Serie D, sono già in corso le manovre per il futuro. La dirigenza biancoverde potrebbe arricchirsi con un uomo di esperienza: si tratta di Massimo Varini, ora alla Pro Vercelli, con trascorsi nella Reggiana, nello Spezia e nel Vicenza. Da fonti vicine al club piemontese arrivano conferme: Varini è in scadenza di contratto e non dovrebbe rinnovare in seguito a un colloquio con il patron De Cesare.

L'arrivo di Varini, direttore sportivo dei bianchi, non escluderebbe, però, la permanenza di Carlo Musa - ospite domenica su 696 TV di 0825 - tra l'altro già confermato pubblicamente dalla società. Diversi, dunque, gli scenari in caso di “fumata bianca”: i due potrebbero operare in sinergia, con Varini a fare da chioccia a Musa - che ha comunque dimostrato il suo valore vincendo con l'Avellino, al primo anno e reggendo con personalità le pressioni nel corso della stagione - o ricoprire ruoli diversi con il navigato addetto ai lavori, originario di Reggio Emilia, a colmare la casella vuota del direttore generale o del responsabile dell'area tecnica. Si vedrà, ma i contatti sono stati avviati. Se ne riparlerà dopo i playoff di Serie C nei quali la Pro Vercelli, dopo aver eliminato l'Alessandria, si appresta a incontrare la Carrarese.

Intanto, tornando al campo, si attendono eventuali disposizioni dalla Questura di Avellino prima di procedere alla messa in vendita dei biglietti per la sfida con i pugliesi, che permetterà di tornare ad assaporare il gusto di una partita dal sapore di ben altre categorie, e, soprattutto di festeggiare i protagonisti della domenica di Rieti; di una strepitosa cavalcata culminata con la promozione grazie al successo per 2-0 nello spareggio contro il Lanusei.