Dell'Anno: "L'Avellino non sia solo un business"

Il presidente dell'associazione "...Per la Storia..." lancia un monito a chi è interessato al club

dell anno l avellino non sia solo un business
Avellino.  

Uno striscione per manifestare l'attaccamento, eterno ed unico, alla maglia; cori contro De Cesare e l'attuale proprietà. La Curva Sud Avellino si è fatta sentire, questa mattina, davanti a Palazzo di Giustizia dove era in corso l'udienza relativa all'istanza di fallimento della Sidigas, che ha visto accolta la richiesta dei suoi legali di un concordato in bianco.

A farsi portavoce del pensiero e dei sentimenti dei tifosi irpini, è stato il presidente dell'associazione “...Per la Storia...”, Mario Dell'Anno: “Mi aspettavo che oltre ai grandi ragazzi della Curva ci fosse molta più gente. È bello parlare, però, stamattina ci sono stati solo i ragazzi della Curva Sud, che con uno striscione hanno dimostrato tutto il sentimento di una provincia. Per il futuro mi aspetto che arrivino le manifestazioni d’interesse e chiedo alla commissione di stringere i tempi, perché altre squadre sono già in ritiro. Ripeto un appello a tutti quelli interessati all’Avellino: fatevi avanti. L’appello è stato in tempo non sospetti, adesso il 12 è arrivato, quindi: avanzate le vostre richieste nel rispetto di tutti. Chi viene lo faccia con le migliori intenzioni, altrimenti restasse a casa. In questo momento bisogna farsi un bagno di umiltà, anche perché i tempi sono ristretti. Cerchiamo di mantenere la categoria e poi partire con un progetto in vista del futuro, provando a puntare anche sul settore giovanile. Basta vedere l'Avellino solo come un'opportunità per fare business. Il sindaco Festa? Sta dando una grande mano ed è l’unico che potrebbe forzare un po’ i tempi, sempre nel rispetto delle leggi.”

Clicca sul pulsante "play", al centro della foto in apertura, pervedere  l'intervista integrale al presidente dell'associazione "...Per la Storia...", Mario Dell'Anno.