Avellino, rebus stadio da risolvere. Fedato apre ai lupi

Attesa per un nuovo incontro in Comune. Biancoverdi verso la sfida di Potenza con il Picerno

avellino rebus stadio da risolvere fedato apre ai lupi
Avellino.  

Mancato versamento delle mensilità di maggio e giugno e della rata trimestrale della convenzione segnalato dal Settore Patrimonio del comune di Avellino e l'assessore, Stefano Luongo, ha minacciato la chiusura dello stadio Partenio-Lombardi per l'Unione Sportiva Avellino. Cifra che non supera i cinquantamila euro come debitoria. "Come da convenzione, se non pagheranno entro 5 giorni, chiederemo di risolvere il contratto e non potranno più giocare e allenarsi allo stadio": è il messaggio forte che arriva da Palazzo di Città. Nella giornata di domani, dovrebbe tenersi un nuovo incontro tra l'amministrazione comunale e i rappresentanti del club per trovare la soluzione utile a superare l'impasse.

Intanto, proprio al Partenio-Lombardi, prosegue la preparazione dell'Avellino verso la trasferta di Potenza. Domenica, alle 17.30, i lupi di Giovanni Ignoffo affronteranno il Picerno, capace di superare la Viterbese in campo esterno, imbattuta dopo 3 turni e ospite del Bisceglie, questa sera, per la Coppa Italia di Serie C. Si conferma lo sguardo sui calciatori liberi per completare la rosa dopo la fine della sessione estiva di calciomercato. Si confermano i rumors legati al profilo di Francesco Fedato, jolly offensivo classe '92, reduce dalla promozione in B con il Trapani, ma svincolato dopo la chiusura del Foggia. Fedato ha aperto alla dirigenza biancoverde.