Avellino, il ritiro a Sturno rischia di diventare un caso

La Cavese aveva prenotato struttura alberghiera, il club biancoverde ha chiesto "Il Castagneto"

avellino il ritiro a sturno rischia di diventare un caso
Avellino.  

Sturno rischia di diventare motivo del contendere tra Avellino e Cavese. Il club metelliano aveva da tempo prenotato il plesso alberghiero a due passi dallo stadio “Il Castagneto”, ma la società biancoverde, nelle ultime ore, si è attivata per sondare la disponibilità a svolgere in quella che è una delle sue storiche sedi il ritiro pre-campionato. Il Comune altirpino e la sua comunità, preferirebbero, ovviamente, ospitare i lupi, che, però, rischiano di creare una incidente diplomatico con i “cugini” blufoncé, indispettiti dalla notizia del "sondaggio" avellinese. Si vedrà. Una cosa, intanto, è certa: non è possibile, allo stato attuale, per entrambe, definire delle date precise poiché, in attesa di indicazioni sull'inizio della prossima stagione e, soprattutto, di una eventuale deroga della Federazione alla validità dei tesseramenti dal prossimo primo settembre, che permetta di estendere la copertura assicurativa anche ai pre-contratti, scendere in campo e lavorare è, a oggi, burocraticamente irrealizzabile.