Avellino, Braglia è il nuovo allenatore: manca solo la firma

Nelle prossime ore il tecnico incontrerà D'Agostino: i dettagli. E occhio a Trinchera...

avellino braglia e il nuovo allenatore manca solo la firma
Avellino.  

Piero Braglia sarà il nuovo allenatore dell'Avellino. Salvo colpi di scena, dopo aver incontrato il presidente Angelo D'Agostino tra stasera e domani mattina, l'ex tecnico del Cosenza firmerà l'accordo annuale con opzione per il prolungamento per un'ulteriore stagione, premio promozione e altri benefit, con cui si legherà al club biancoverde. Resta fissato, per metà settimana, anche un appuntamento con Gaetano Auteri, sondato pure da Taranto e Trapani, che ha declinato la prima proposta della società irpina ed è stato sorpassato nella corsa alla panchina dei lupi dal collega toscano. A meno di clamorosi intoppi, il mister di Floridia non dovrebbe, però, più raggiungere la Campania. Ieri, attraverso il proprio profilo facebook, è arrivata l'ulteriore conferma dell'accordo ormai imminente con un nuovo hashtag #esperienza, che a Braglia, di certo non manca, proprio con la panchina del “Partenio-Lombardi” a fare da sfondo tutt'altro che casuale. E a proposito di esperienza, Braglia costruirà la squadra con Salvatore Di Somma, ma per il ruolo di direttore sportivo guai a perdere di vista Stefano Trinchera, ex capitano dell'Avellino, che con Braglia ha lavorato e vinto a Cosenza. Il dirigente è ancora impegnato, con i silani, nella difficile corsa salvezza nel campionato di Serie B; è legato contrattualmente ai rossoblù sino al 2021, ma proprio una eventuale retrocessione in Serie C dei calabresi potrebbe cambiare gli scenari aprendo le porte a una coesistenza con lo stesso Di Somma. Se si concretizzerà, sarà effettivamente realizzabile e in che modo, lo dirà solo il tempo.