Avellino, Tesser: "Tutino? Ho provato a portarlo a Pordenone"

Nel 2015 mai impiegato, poi il chiarimento e il tentativo per la punta oggi alla Salernitana

Avellino.  

Nell'intervento telefonico, avvenuto ieri sera, nel corso di "0825 - Focus Serie C", Attilio Tesser ha ricordato i calciatori del suo Avellino (stagione 2015/2016) che ha dimostrato qualità per raggiungere anche la massima serie. "Biraschi è al Genoa, Roberto Insigne ha fatto tanta gavetta, ora è al Benevento, ha ottenuto la promozione in A e sta facendo bene.  - ha affermato il tecnico del Pordenone - Gigi Castaldo per la C, ma anche per la B è un lusso, senza se e senza ma. Ha una qualità, una visione di gioco e un'intelligenza tattica che pochi hanno. Tutino? Nella mia gestione ad Avellino non ha mai giocato, non debuttò con me. Non ebbe un'annata positiva. La cosa più bella, umana, che voglio sottolineare è che lo ritrovai a distanza di un solo anno, da avversario: ero alla Cremonese, lui alla Carrarese. Ci siamo trovati, abbiamo parlato, ci siamo chiariti e oggi ci sentiamo spesso. L'avevo cercato per portarlo al Pordenone. Sarebbe stato anche felice di venire, poi è subentrato il discorso economico, che non possiamo reggere e non è venuto". Quindi, in estate, c'è stata la prospettiva di Gennaro Tutino nuovamente alla corte di Tesser dopo la prima parte della stagione 2015/2016 all'ombra del Partenio. Poi, l'attaccante partenopeo ha optato per la soluzione Salernitana.