Avellino, certo un rientro in attacco. Modulo, tutto ruota intorno a Ciancio

Il cursore di fascia destra, acciaccato, è stato costretto a saltare la sfida con il Catania

avellino certo un rientro in attacco modulo tutto ruota intorno a ciancio
Avellino.  

Il secondo tour de force stagionale per le campane nel girone C di Serie C sta per essere mandato in archivio con la terza partita in otto giorni, che per Avellino e Paganese coinciderà con il derby in programma domenica, alle 14,30, al “Partenio-Lombardi”. L'undicesima giornata di campionato è alle porte. I biancoverdi, reduci dal 2-2 riacciuffato in extremis al “Massimino” contro il Catania, devono vincere a tutti i costi per tenere a galla il progetto tecnico, a oggi mai realmente decollato, e svoltare in un cammino finora pieno zeppo di pareggi: 7 in 10 giornate. Sul fronte modulo tutto ruota intorno a Ciancio, alle prese con problemi alla schiena e nemmeno in panchina in occasione della sfida con gli etnei. Se dovesse recuperare, allora si potrebbe tornare a 4 dietro, viceversa si andrà avanti con la linea a 3. In attacco certo l'impiego di Micovschi al posto dello squalificato Kanoute. Tornerà a disposizione Maniero, che dovrebbe accomodarsi in panchina con la conferma di Plescia dall'inizio. Anche sponda azzurrostellata ci sarà una defezione per un turno di stop imposto dal giudice sportivo a Murolo, in gol contro il Potenza, per dare il là al 2-0 fissato da un sigillo di Piovaccari. Sbampato, Schiavi e Bianchi andranno a strutturare il pacchetto arretrato davanti a Baiocco.