Scandone, Ostenda è ancora terra di conquista: 51-61

Lupi corsari in Belgio: Zerini e Scrubb, in doppia cifra, brillano nel successo irpino

scandone ostenda e ancora terra di conquista 51 61
Avellino.  

La Sidigas Avellino non sbaglia e trova il riscatto in campo europeo: dopo un percorso ondivago, con tre sconfitte nelle ultime cinque sfide, la Scandone ritrova il successo vincendo in Belgio contro Ostenda con il finale di 51-61. Gara dal punteggio basso, ma sempre in controllo per i lupi che trovano alcune difficoltà in avvio, ma procedono sulla sostanziale scia nel secondo periodo per poi scappare decisi nella ripresa. Fuga ben oltre la doppia cifra di divario per i biancoverdi che vincono ad Ostenda e confermano il quarto posto nel girone D, posizione che vale l'accesso alla seconda fase, quella ad eliminazione diretta.

“Sono molto contento perché abbiamo vinto una partita importante ai fini della classifica e perché Ostenda gioca un’ottima pallacanestro. - così coach Stefano Sacripanti nel post-gara - E' una squadra molto fisica, che vanta dalla sua la presenza di giocatori con grande atletismo. Abbiamo cercato di contenere più possibile i loro attacchi. Per quanto riguarda noi, non è stato facile trovare soluzioni offensive all’inizio ma, passo dopo passo, abbiamo migliorato l’aspetto difensivo e siamo riusciti a portare a casa la partita”.

Questo il commento di Andrea Zerini, decisivo nel successo irpino ad Ostenda: “È stata una partita per noi importante, eravamo a pari punti in classifica con Ostenda e con questa vittoria ci siamo portati sul 2-0 negli scontri diretti con loro. Abbiamo iniziato la gara non benissimo, ma successivamente siamo riusciti a prendere confidenza e a conquistare il vantaggio che ci siamo poi portati fino alla fine”.

Redazione Sport