Europe Cup, la Scandone a Minsk. De Gennaro: "Difese decisive"

Domani (palla a due ore 17 italiane) Avellino va a caccia del "pass" per i quarti di finale

europe cup la scandone a minsk de gennaro difese decisive
Avellino.  

 

di Marco Festa

FIBA Europe Cup, la Sidigas Avellino è volata in Bielorussia per la gara di ritorno del “round of 16” contro lo Tsmoki Minsk. Dopo il pareggio (70-70) maturato mercoledì scorso, nell'incontro di andata, agli irpini basterà vincere con qualsiasi risultato per qualificarsi ai quarti di finale. La palla a due sarà alzata domani alle 17 italiane, 19 locali (diretta testuale, quarto per quarto su Ottopagine.it).

A presentare l’imminente sfida, nella consueta nota della vigilia diffusa dalla Scandone, ci ha pensato l’assistant coach biancoverde Gianluca De Gennaro: “Ci prepariamo ad affrontare questo match che partirà dallo 0-0, visto il risultato di mercoledì scorso, ma in cui loro avranno il fattore campo favorevole." - ha esordito De Gennaro - "Lo Tsmoki è una squadra di cui ormai conosciamo sia i punti di forza sia i punti deboli. Saranno le difese a fare la differenza: dovremo essere aggressivi sulla palla e cercare di limitare alcuni loro giocatori chiave, come Saddler, Gray e Czerapovic, quest’ultimo autore di ben 33 punti, in campionato, due giorni fa. Avremo un occhio di riguardo anche per Kravish, che nella partita di andata ci mise in difficoltà mettendo a segno 16 punti. Lo Tsmoki è una squadra che gioca un’ottima pallacanestro, fatta di molti movimenti: dovremo fare il possibile per abbassare il ritmo della contesa e cercare di non farli correre in contropiede. Dal canto nostro - si è avviato a concludere De Gennaro - dobbiamo continuare a giocare come sappiamo fare, provando a sfruttare di più il pitturato e giocando la palla dentro quanto più possibile. Dovremo poi essere abili nei raddoppi, che ci saranno utili per liberare gli esterni affinché prendano tiri più facili. Speriamo di non avere le percentuali dall’arco che abbiamo avuto nella partita d’andata (9%), ma di poter invece ripetere la prestazione di domenica contro Brindisi, in cui abbiamo avuto quasi il 30% da tre, esprimendo una pallacanestro fluida."

I lupi attendono conferme da Fitipaldo, che si è ritrovato proprio contro Brindisi totalizzando 18 punti con un incoraggiante 4/4 da oltre l'arco, e puntano sull'entusiasmo e il contributo di Lawal, che ha bagnato l'esordio con la canotta dei lupi mettendosi alle spalle la lunga inattività per infortunio. Prove di definitivo rilancio per Leunen e compagni, chiamati a dare continuità ai propri risultati dopo un periodo di flessione e tensioni.