Scandone, crisi di risultati e un nuovo lodo: è di Alberani

L'ex direttore sportivo del club segue l'iter federale per le spettanze arretrate

scandone crisi di risultati e un nuovo lodo e di alberani
Avellino.  

Alla sconfitta nel derby contro la Virtus Arechi Salerno si aggiunge l'ulteriore lodo in ambito federale per la Scandone Avellino. L'ex direttore sportivo del club irpino, Nicola Alberani, segue l'iter in ambito FIP per il riconoscimento delle spettanze arretrate negli anni da dirigente in Irpinia.

Il forlivese, oggi sport director del SIG Strasburgo, ha presentato la documentazione con il suo legale alla commissione vertenze arbitrali della Federazione Italiana Pallacanestro. I lodi della passata stagione, non risolti nei tempi previsti, hanno già complicato il percorso sportivo della Scandone: i 6 punti di penalizzazione, per le 6 vertenze perse, pesano tantissimo per la classifica dei lupi, ultimi a 4 punti, a -4 da Pozzuoli (dal campo Avellino sarebbe penultima con Formia).

Il team biancoverde, fanalino di coda del girone D1, chiuderà la prima parte di campionato con la trasferta di Cassino. Poi, inizierà la seconda fase con l'unione tra i gironi D1 e D2 e il piano salvezza risulta complicato in virtù dei risultati dell'altro raggruppamento.

Serie B - Girone D1
Tredicesima Giornata

S. Rieti - L. Roma 71-59
Pozzuoli - Cassino 54-85
Avellino - Salerno 53-77
Sant'Antimo - Formia 77-69

Classifica
S. Rieti 24 (12 vittorie, 1 sconfitta)
Salerno 6 (8 vittorie, 5 sconfitte)
L. Roma 12 (6 vittorie, 7 sconfitte)
Cassino 12 (6 vittorie, 7 sconfitte)
Sant'Antimo 12 (6 vittorie, 7 sconfitte)
Formia 10 (5 vittorie, 8 sconfitte)
Pozzuoli 8 (4 vittorie, 9 sconfitte)
Avellino 4* (5 vittorie, 8 sconfitte, 6 punti di penalizzazione)