Omicidio Matarazzo, quella mappa dei Gps nel raggio di 5 km

Tecnica innovativa nell'inchiesta sul delitto di Frasso Telesino per risalire alla Fiat Croma

omicidio matarazzo quella mappa dei gps nel raggio di 5 km
Benevento.  

In che modo gli inquirenti sono risaliti alla Croma adoperata per l'omicidio Matarazzo? Lo hanno fatto attraverso un sistema fin qui mai utilizzato, basato sulla ricerca dei Gps. In soldoni, è stata acquisita una sorta di mappa che ha restituito in un raggio di cinque chilometri dalla casa della vittima la presenza di veicoli dotati, appunto, del sistema Global Positioning System.

Cinque le vetture presenti nell'area così delimitata la sera dell'omicidio Matarazzo, una delle quali, la Fiat Croma, in zona anche nei due giorni precedenti.

Epilogo di un'attività investigativa svolta dai carabinieri e diretta dal pm Francesco Sansobrino, che sarebbe poi stata supportata anche dalla testimonianza di una persona che il 19 luglio, a Frasso Telesino, aveva visto transitare una Croma con la targa coperta, fornendo una descrizione di chi era al volante.

È questo il punto di partenza di un lavoro poi sfociato nell'individuazione dei due indagati finiti in carcere.

VEDI ALTRI SERVIZI