Avellino - Bari, probabili formazioni e presentazione gara

Al "Partenio-Lombardi" la gara valida per la decima giornata del girone C di Serie C

avellino bari probabili formazioni e presentazione gara
Avellino.  

La partita potenzialmente più difficile, nel peggior clima certamente possibile. L'Avellino (ore 15) sfida la corazzata Bari nella decima giornata del girone C di Serie C mentre soffiano, sempre più forti, a suon di striscioni, venti di contestazione nei confronti della società, del direttore sportivo Di Somma e del neo-tecnico Capuano. Proprio l'ingaggio del mister, inviso allo zoccolo duro del tifo avellinese, oggi al debutto sulla panchina biancoverde, ha incrementato il clima di tensione ingenerato dalla nuove vicissitudini giudiziarie che hanno toccato la Sidigas e creato una frattura con l'ex capitano ai tempi della Serie A, tacciato di non aver mantenuto fede a un patto: sostegno al club, sotto forma di abbonamenti, in cambio della promessa di non affidare la guida tecnica a un allenatore palesemente non gradito, per motivi ampiamente noti. E allora, l'unico palliativo non può che essere un risultato positivo per tornare a muovere la classifica dopo il solo punto nelle ultime cinque giornate raccolto dall'ex tecnico Ignoffo. Tra il dire e il fare c'è di mezzo, come detto, l'avversario con la rosa sulla carta più forte della categoria, reduce da tre vittorie consecutive e, a proposito di avvicendamenti, è stato scosso in positivo del subentro di Vivarini a Cornacchini.

Sul fronte modulo e formazione, Capuano si affiderà al 3-5-2 improntato sul pressing alto, a tutto campo. Per quanto riguarda gli interpreti, Tonti dovrebbe tornare titolare andando a imporre una gerarchia stabile con Abibi. In difesa, largo all'esperienza con Zullo, Morero e Laezza, salvo inserimento di Illanes, che torna a disposizione a margine di due giornate di squalifica. A centrocampo, la novità dovrebbe essere rappresentata dall'utilizzo di Micovschi nelle vesti di mezzala sinistra, con Rossetti interno destro, Di Paolantonio riferimento centrale, Celjak e Parisi sulle corsie laterali. Questi ultimi saranno chiamati a schiacciarsi sulla linea difensiva in fase di non possesso. In attacco, tutto sembra portare all'impiego di Alfageme in tandem con Albadoro. Una scelta volta a cercare una reazione d'orgoglio dell'argentino, con Charpentier che sarebbe deputato a garantire la propria freschezza e velocità a gara in corso, con i dirimpettai stanchi.

I pugliesi devono, invece, fare i conti con le pesanti defezioni last minute di Antenucci e Scavone, che vanno ad aggiungersi a quelle di Hamlili (squalificato) e D’Ursi (infortunato). In mediana, spazio ad Awua e Terrani, quest’ultimo pronto a trasformare il 3-5-2 in un 3-4-1-2, in fase di possesso, agendo a sostegno del tandem Ferrari - Simeri.

Avellino-Bari, le probabili formazioni.

Stadio “Partenio-Lombardi” (ore 15 - Interviste post-gara in diretta dalle 17 sul canale 696 del digitale terrestre)

Avellino (3-5-2): Tonti; Zullo, Morero, Laezza; Celjak, Rossetti, Di Paolantonio, Micovschi, Parisi; Alfageme, Albadoro. A disp.: Pizzella, Abibi, Palmisano, Njie, Charpentier, De Marco, Karic, Illanes, Carbonelli, Evangelista, Silvestri, Petrucci. All.: Capuano.

Indisponibili: nessuno.

Squalificati: nessuno.

Ballottaggi: Tonti – Abibi: 60% - 40%; Zullo – Illanes: 55% - 45%; Parisi - De Marco: 55% - 45% (se gioca Parisi, Micovschi quinto di centrocampo a sinistra); Alfageme - Charpentier: 55% - 45%.

Bari (3-5-2): Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Berra, Awua, Bianco, Terrani, Costa; Ferrari, Simeri. A disp.: Liso, Marfella, Esposito, Floriano, Neglia, Corsinelli, Kupisz, Folorunsho, Schiavone, Cascione. All.: Vivarini.

Indisponibili: Antenucci, D’Ursi, Scavone.

Squalificati: Hamlili.

Ballottaggi: Terrani - Schiavone: 60% - 40%, Ferrari-Floriano: 55% - 45%.

Arbitro: Marcenaro della sezione di Genova. Assistenti: Zampese della sezione di Bassano del Grappa e Moro della sezione di Schio.