Inferno di fuoco ad Airola, danni ingentissimi e paura: fumo fino a Napoli

VIDEO Domani scuole chiuse ad Airola, il Comune: chiedete le finestre. Vigile del fuoco in ospedale

Airola.  

“Chiudete le finestre, e lasciate le case se interessate dal fumo. Domani scuole di ogni ordine e grado chiuse ad Airola e mercato settimanale annullato”.

Questi gli avvisi che via via il comune di Airola sta pubblicando sulla pagina facebook ufficiale del Comune a causa del devastante incendio divampato questo pomeriggio all'interno dei capannoni logistica nell'area della Sapa, azienda specializzata nella lavorazione di materie plastiche e non solo per la produzione specializzata di parti di auto. C'è preoccupazione ad Airola, Valle di Suessola e finanche a Napoli dove l'alta e lunga colonna di fumo denso e nero è arrivata spinta dal vento.

Si tratta di uno degli incendi più vasti registrati nel Sannio ma anche probabilmente in Campania quello divampato nel pomeriggio in via Sorlati ad Airola. Un rogo che con il passare delle ore sta interessando anche altri capannoni presenti nella zona. Al lavoro una cinquantina di vigili del fuoco e decine di mezzi che ormai da ore stanno lottando per non far estendere ancora di più il fronte del fuoco che minaccia e in alcuni casi ha già interessato altre aziende.

I residenti della zona si sono via via allontanati o si sono barricati nelle loro abitazioni. Polimeri di plastica ed altre materie prime e di produzione interessate dal maxi rogo la cui colonna di fumo dopo poco è stata visibile da Napoli e Caserta.

Non sarebbero gravi le condizioni di salute di un vigile del fuoco rimasto intossicato durante le operazioni di spegnimento. Allo stato non si hanno notizie di altre persone ferite o irreperibili. Sul posto in azione anche le forze dell'ordine per deviare il traffico, anche lungo la statale Appia – dove si sono registrati tamponamenti per i curiosi che frenavano all'improvviso per guardare l'altissima colonna di fumo – e nella zona di Airola. Sul posto Carabinieri e Polizia che solo quando il rogo sarà spento potranno effettuare il sopralluogo all'interno delle strutture divorate dalle fiamme altissime ed ora al centro di un'inchiesta che dovrà stabilire le cause e gli effetti del terribile incendio.

Al lavoro i tecnici dell'Arpac che dovranno ora per giorni monitorare la qualità dell'area e se al suolo si sono depositati materiali tossici.

Nella tarda serata il comune di Airola ha diramato un ulteriore avviso precauzionale: "Gentili cittadini, a scopo precauzionale ed in attesa degli accertamenti ARPAC conseguenti all'incendio che ha interessato la zona industriale del nostro paese, si consiglia vivamente di:
- Evitare il consumo di frutta e verdura del territorio o di consumarle previa ancora più accurata azione di risciacquo;
- Evitare la pratica sportiva all'aperto".